La nostra storia

Con la nascita della Advanced Electronic Microsystem (AEM), specializzata negli impianti di sicurezza, si avvia l’ingegno imprenditoriale di Carnevale che porterà alla creazione del primo antifurto per auto con radiocomando, della prima centrale di sicurezza a microprocessore con mappe grafiche a video, al collegamento tra questure e istituti bancari italiani.

All'inizio degli anni ‘90, grazie alla partnership con Telecom per la gestione di clientela business in ambito sicurezza, Acotel lancia i Servizi a Valore Aggiunto (VAS) su mobile con “Script TIM by Acotel”, primo servizio informativo via SMS in Italia, dall' infotainment news a servizi business. Dopo l’apertura della sede brasiliana, nel 2000, fa il suo ingresso in Borsa e, al debutto, il titolo registra un incremento di oltre il 125%.

Valutata tra i primi 10 Application Service Provider (ASP) del mondo, dopo il successo dei servizi per la Santa Sede, Acotel esporta negli USA i VAS per il mercato B2C e, un po’ di anni dopo, approccia al mercato dell’interactive advertising con Bucksense, piattaforma Demand Side Platform (DSP) proprietaria.

Si avvia la collaborazione industriale con il più grande gruppo bancario italiano, Intesa Sanpaolo, per il lancio di Nòverca (crasi tra NOVità e ricERCA, principali asset di Acotel), primo FULL MVNO (Mobile Virtual Network Operator) italiano con cui Acotel apre al mercato della telefonia mobile con un importante lancio pubblicitario mass-media.

La divisione IoT, nota come Acotel Net, lancia sul mercato italiano l’innovativo servizio di energy management, realizzato completamente in house, per il monitoraggio dei consumi energetici (luce, acqua e gas), presentando la prima piattaforma cloud completamente integrata, dalla rilevazione alla trasmissione dati alla piattaforma web.

Grazie ai dispositivi IoT, dotati di SIM embedded con software Acotel, è stato possibile estendere i servizi anche al mercato dell’Health Management per ottimizzare e migliorare qualitativamente il rapporto medico-paziente nella gestione di malattie a lunga degenza e fornire alle strutture sanitarie uno strumento all'avanguardia per monitorare i propri assistiti.

Ultime notizie

12 settembre 2017  |  14:30

Sorgenia e Acotel Net presentano My Next Meter

Sorgenia e Acotel Net hanno siglato un accordo di collaborazione per offrire ai clienti business dell’operatore energetico un dispositivo di smart metering evoluto. My Next Meter consente, infatti, di monitorare i propri consumi e di intervenire per ridurre i costi in bolletta sino a un risparmio del 20% sul totale annuo.

Grazie al dispositivo, i clienti di Sorgenia possono acquisire i dati di consumo direttamente dal contatore e, attraverso la piattaforma collegata, li possono analizzare così da identificare in che modo intervenire per farli diminuire. Un sistema di notifiche, inoltre, avvisa i clienti in caso di anomalie, consumi elevati o assenza di consumi. La soluzione messa a punto da Sorgenia promuove un uso consapevole dell’energia e aiuterà le piccole e medie imprese a ridurne gli sprechi. La piattaforma cloud che completa il servizio proposto consente di aggregare e comparare i dati in funzione delle esigenze del cliente e di elaborare utili approfondimenti sulle performance energetiche della propria attività. Attraverso My Next Meter il cliente finale è egli stesso, in prima persona, un elemento chiave di efficienza e di gestione della propria energia in modo decisamente più smart.

8 settembre 2017  |  11:56

Bucksense a Dmexco 2017

Bucksense parteciperà, con un proprio stand, all’edizione 2017 di Dmexco, che si terrà in Germania, a Colonia, il 13 e 14 settembre prossimi. Dmexco è un’importante fiera internazionale dedicata al mondo della digital economy ed è l’evento di riferimento per chi, come Bucksense, intende presentare innovative soluzioni pensate per il programmatic advertising.

Quest’anno il focus dell’evento sarà “Lightening the Age of Transformation” legato al connubio uomo – tecnologia. Saranno moltissimi gli ospiti autorevoli che interverranno. Alcuni nomi: Samsung Elettronics America, Google, Facebook, Amazon, Microsoft e Siemens.

31 maggio 2017  |  10:31

Il primo brevetto di Acotel Group!

Acotel Group ha ottenuto il suo primo brevetto per invenzione industriale grazie a AReader; un nuovo traguardo a conferma dell’alto grado di innovazione tecnologica che da sempre contraddistingue il Gruppo. Questo riconoscimento di tutela e valorizzazione della proprietà industriale di Acotel consente dunque il rafforzamento competitivo dell’Azienda sul mercato.

AReader, dispositivo realizzato completamente in house da Acotel, è in grado di leggere i consumi dai contatori meccanici con indicatori numerici “a tamburo”, ovvero quelli non dotati di un’uscita impulsiva. In questo modo qualsiasi contatore di luce, acqua e gas di vecchia generazione diventa accessibile per la lettura dei consumi da remoto e predisposto per l’accesso ai propri dati. AReader trasforma le informazioni registrate dalle rotelle dei contatori analogici in impulsi che vengono poi inviati alla Piattaforma Cloud di Acotel Net capace, in qualsiasi momento, di monitorare i consumi ed evidenziare eventuali sprechi. Grazie al dispositivo di Acotel Net, anche gli edifici residenziali, commerciali e industriali di vecchia costruzione possono essere monitorati in condizioni anomale - quali, ad esempio, la rottura di tubi d’acqua e/o le perdite di gas - ottenendo informazioni sul consumo energetico con la conseguente ottimizzazione della distribuzione di energia e la riduzione dei picchi di carico.

Acotel nel mondo

Il Gruppo ha sede centrale a Roma, occupa circa 170 persone, di cui il 63% in Italia,
e possiede strutture operative in 5 nazioni con uffici anche a New York, Rio de Janeiro, Madrid, Mumbai.