La nostra storia

Con la nascita della Advanced Electronic Microsystem (AEM), specializzata negli impianti di sicurezza, si avvia l’ingegno imprenditoriale di Carnevale che porterà alla creazione del primo antifurto per auto con radiocomando, della prima centrale di sicurezza a microprocessore con mappe grafiche a video, al collegamento tra questure e istituti bancari italiani.

All'inizio degli anni ‘90, grazie alla partnership con Telecom per la gestione di clientela business in ambito sicurezza, Acotel lancia i Servizi a Valore Aggiunto (VAS) su mobile con “Script TIM by Acotel”, primo servizio informativo via SMS in Italia, dall' infotainment news a servizi business. Dopo l’apertura della sede brasiliana, nel 2000, fa il suo ingresso in Borsa e, al debutto, il titolo registra un incremento di oltre il 125%.

Valutata tra i primi 10 Application Service Provider (ASP) del mondo, dopo il successo dei servizi per la Santa Sede, Acotel esporta negli USA i VAS per il mercato B2C e, un po’ di anni dopo, approccia al mercato dell’interactive advertising con Bucksense, piattaforma Demand Side Platform (DSP) proprietaria.

Si avvia la collaborazione industriale con il più grande gruppo bancario italiano, Intesa Sanpaolo, per il lancio di Nòverca (crasi tra NOVità e ricERCA, principali asset di Acotel), primo FULL MVNO (Mobile Virtual Network Operator) italiano con cui Acotel apre al mercato della telefonia mobile con un importante lancio pubblicitario mass-media.

La divisione IoT, nota come Acotel Net, lancia sul mercato italiano l’innovativo servizio di energy management, realizzato completamente in house, per il monitoraggio dei consumi energetici (luce, acqua e gas), presentando la prima piattaforma cloud completamente integrata, dalla rilevazione alla trasmissione dati alla piattaforma web.

Grazie ai dispositivi IoT, dotati di SIM embedded con software Acotel, è stato possibile estendere i servizi anche al mercato dell’Health Management per ottimizzare e migliorare qualitativamente il rapporto medico-paziente nella gestione di malattie a lunga degenza e fornire alle strutture sanitarie uno strumento all'avanguardia per monitorare i propri assistiti.

Ultime notizie

17 aprile 2018  |  14:31

Efficienza energetica: Vodafone e Acotel insieme per lo sviluppo di una piattaforma IoT

Vodafone e Acotel hanno siglato un accordo di partnership per proporre al mercato soluzioni IoT in ambito Energy & Building Management. La collaborazione avrà una durata di 3 anni e prevede attività di analisi e progettazione delle soluzioni di Energy & Building Management volte a soddisfare le esigenze dei clienti, in ambito B2B e B2B2C, nei segmenti SOHO, SME e Corporate, con particolare focus al mondo delle Utilities. 

Il servizio Energy & Building Management permette il monitoraggio, il controllo e la gestione ottimizzata delle risorse energetiche utilizzate (energia elettrica, termica, gas naturale, acqua, aria compressa, ecc.) e dei relativi costi. Fruibile come servizio “cloud”, è accessibile attraverso la piattaforma di Acotel, mentre i dispositivi di rilevazione dei consumi energetici prevedono l’utilizzo della piattaforma di Managed Global Connectivity di Vodafone IoT e SIM IoT embedded.

21 marzo 2018  |  10:57

AEM rilascia la nuova release di Eura 2.0 versione CEI/ABI

Acotel Engineering & Manufacturing, attiva nell’area di business Security della holding Acotel Group SpA, annuncia l’implementazione del protocollo CEI/ABI sul sistema Eura versione 2.0. Questo semplice ma lungo percorso di reingegnerizzazione del sistema consente di migrare tutti i vecchi impianti realizzati con tecnologia AEM su questo nuovo sistema che, anche attraverso il protocollo MODBUS e la sua periferica ACO-180, è in grado di interfacciarsi con diverse tipologie di gateway, tra cui il protocollo Wiegand.

La compatibilità di interfacciamento con i più comuni sistemi di videoregistrazione rende il sistema Eura davvero unico nel suo genere. Eura è composto da una o più centrali distribuite localmente, o in maniera territoriale, collegate ad una LAN proprietaria in grado di ricevere, in maniera puntuale e criptata, allarmi provenienti dai sensori e di inviarli ad un sistema locale e/o centralizzato di supervisione. Il sistema è in grado di realizzare l’integrazione completa delle difese fisiche esistenti di modo che siano pienamente soddisfatte le esigenze di protezione antifurto e antirapina, nonché di assistenza ronda in un edificio presidiato.

28 febbraio 2018  |  12:22

GSMA 2018: Bucksense presenta i formati Responsive ads realizzabili direttamente all’interno della propria DSP

Il team di Bucksense è atterrato a Barcellona per il Mobile World Congress 2018, dove sta svelando l’ultima attesa e innovativa programmatic feature del gruppo: i formati di responsive ads. Questi annunci interattivi consentono agli advertiser di Bucksense di guidare i propri utenti verso diverse azioni senza farli necessariamente uscire dal banner pubblicitario, come ad esempio:

- decidere quando vedere gli annunci
- scegliere tra diversi argomenti
- pianificare appuntamenti e follow-up
Poiché queste funzionalità si verificano all'interno dell’annuncio, i reindirizzamenti della navigazione vengono eliminati a favore di un percorso più semplificato volto a generare maggiori e più facili lead. Combinando la user experience degli utenti all’interno del banner interattivo con l'algoritmo di ottimizzazione programmatica di Bucksense, gli inserzionisti ottengono informazioni più dettagliate sulla propria audience e possono così promuovere azioni ad hoc per generare maggiori conversioni.

Acotel nel mondo

Il Gruppo ha sede centrale a Roma, occupa circa 170 persone, di cui il 63% in Italia,
e possiede strutture operative in 5 nazioni con uffici anche a New York, Rio de Janeiro, Madrid, Mumbai.