Bucksense al Mobile Summit 2018 di Madrid

Novembre è dietro l’angolo e Bucksense si sta già immergendo  nella spettrale atmosfera di Halloween. Circondati da tenebrose zucche, Bucksense conta i giorni per incontrare i propri clienti al Mobile Summit di Madrid, evento aperto a tutti quelli del mondo delle app, dei giochi e dell’ad tech. Il team di Bucksense è pronto a discutere del grande potenziale del Geo-targeting. Se i clienti necessitano di assicurarsi che lo loro campagne raggiungano la giusta audience, al momento giusto e nel posto più appropriato, il Geo-targeting è in grado di garantire maggior controllo su chi effettivamente potrà visionare le campagne.

Veicolare le campagne con il Geo-targeting di Bucksense è davvero un gioco da ragazzi. Tutto ciò che i clienti sono chiamati a fare è inserire le coordinate geografiche (latitudine, longitudine e raggio) delle località che vogliono targettizzare o inserire un indirizzo geografico all’interno della mappa. In alternativa è possibile ottenere le coordinate geografiche selezionando un’area direttamente all’interno della mappa.

Inoltre, le liste geografiche consentiranno di mettere in blacklist tutte le posizioni geografiche che non sono rilevanti per la corretta audience.

Anche se il Geo-targeting è sempre più popolare tra gli inserzionisti, ci sono ancora alcuni dubbi che ruotano inotrno ad esso. Vogliamo dissiparli insieme? Venite a trovare il nostro team il 13 novembre al MEEU di Madrid!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *